marzo 11, 2006

Wa e Ga (2ª Parte)

Avete studiato la prima parte del post su wa e ga? Oggi continueremo la spiegazione e poi posterò degli esercizi facili facili per memorizzare meglio i concetti. Dopodichè potete andare dai vostri amici e impressionarli con le vostre conoscenze di giapponese...

Dove eravamo rimasti? Dunque... Una frase semplice, che dovreste già conoscere:
Ueda-san ga(Ueda) Rondon e(a Londra) ikimashita desu(è andato)
Ueda-san wa(Ueda) Rondon e(a Londra) ikimashita desu(è andato)

Che differenza c'è tra le due frasi? Cambia il tipo di informazione che voglio trasmettere. Dicendo Ueda-san GA, poniamo l'accento su Ueda-san, ossia sapevamo già che qualcuno era andato a Londra, ma non sapevamo che era Ueda-san, quindi lo evidenziamo. Se diciamo Ueda-san WA, togliamo il protagonismo a Ueda-san e mettiamo in risalto Rondon e ikimashita, quindi sapevamo che Ueda-san aveva fatto qualcosa ma non sapevamo esattamente cosa. Trovo interessante questa differenza...

Altra frase semplice.
Ozaki-san wa(Ozaki) sensei(professore) desu(è)

La vogliamo rendere interrogativa?
Ozaki-san wa(Ozaki) sensei(professore) desu(è) ka(interrogazione)
Per rispondere possiamo usare:
Hai (sì), sensei desu(è professore) o Hai (sì), soo desu(lo è) oppure
Iie(no), sensei dewa arimasen(non è professore) o Iie(no), soo dewa arimasen(non lo è).
Già dovreste sapere come scrivere Iie(no) in giapponese!

La negativa quindi diventa facile:
Ozaki-san wa(Ozaki) sensei(professore) dewa arimasen(non è). Appuntate: Il presente negativo formale in giapponese è dewa arimasen, il positivo già sapete che è desu.

E se vogliamo mettere un aggettivo?
Ozaki-san wa(Ozaki) kibishii(severo) sensei(professore) desu(è)
Basta metterlo davanti al sostantivo. Tutti gli aggettivi in giapponese finiscono i -i o in -na, e si comportano diversamente a seconda di ciò. E' un argomento molto complesso che vedremo tra un pò...

Possiamo anche entrare in dettaglio con:
Ozaki-san wa(Ozaki) suugaku no (matematica di) sensei(professore) desu(è). No vuol dire "di" ed è una posposizione come "e" (Rondon e) che vuol dire "a" (moto a luogo). Ce ne sono molte e le vedremo molto presto.

Continuiamo con altre frasi in cui appaiono wa e ga:
Maria-san wa(Maria) me ga(occhi) kuroi(neri) desu(ha, adattandolo all'italiano)
Tomu-san wa(Tomu) ashi ga(le gambe) nagai(lunghe) desu(ha)
Ano(quella) burausu wa(blusa) botan ga(i bottoni) chiisai(piccoli) desu(ha)

Cosa hanno in comune queste frasi? Parlano di qualcosa o qualcuno (Maria, Tomu, una blusa) e esprimono un caratteristica di questi (occhi neri, gambe lunghe, bottoni piccoli)
In questo caso la costruzione della frase è sempre la stessa.
Soggetto+WA+aggettivo+GA+DESU

La caratteristica è un aggettivo ma molto spesso si può tradurre con un verbo. Ce ne sono vari, ma li vedremo nel prossimo post, direi che per oggi possa bastare

A presto con Wa e Ga 3ª Parte (...e ultima, spero!)

Cose da fare:
- Andare avanti con lo studio di hiragana e katakana (importante, ho un pò rallentato questa settimana!)
- Cercare in rete esercizi (altra cosa importante, ve li avevo promessi...)
- Ripassare i post scritti fin qui, cerando di memorizzare più informazioni possibili

9 Comments:

At 5:52 AM, Anonymous Anonimo said...

Piacere(・∀・*)!
Mi chiamo Jyagaimo.
Sono giapponese.
Abito a Tokyo con mio marito italiano.

Ho trovato il tuo sito per caso!
Non l'ho letto tutto ancora ,ma sei molto bravo scrivere il giapponese!!

In bocca al lupo!

 
At 9:26 AM, Anonymous Julien said...

Ciao Crispo,

nel primo post su ga e wa sei stato un po' "complicato" :-D
Hai parlato un po' della particella "KA" e di una struttura di frase per i contrasti, poi wa e ga, ma senza parlare delle post-posizioni insomma, aiut!

Come studi gli Hiragana ? Che esercizi fai ?
Ci sono persone che imparano gli hiragana in 3-4 ore altri che, come me, ci mettono una vita :-D Io uso un programmino per il mio cellulare (si chiama KanaQ, si trova in google) gratuito che mi permette di "giocare a carte" con gli hiragana.
Il programma mi propone una sillaba, ad esempio "NA" e poi 4 oppure 8 hiragana e io devo scegliere il corrispondente な - carino vero ?

 
At 10:29 AM, Blogger crispo said...

Doozo yoroshiku Jyagaimo!

Grazie per i complimenti, spero ti piaccia il blog. Vienici a trovare ogni tanto, una presenza da Tokyo mi fa molto piacere...

 
At 10:42 AM, Blogger crispo said...

Ciao Julien,

In effetti wa e ga sono argomenti un pò ostici per me che sono all'inizio, è facile perdermi con tutte quelle regole ed eccezioni. Per le posposizioni non ti preoccupare, verranno trattate come prossimo argomento, finora ho dato solo un assaggio.

Sto imparando gli hiragana semplicemente cercando di memorizzarli e scrivendoli quante più volte possibili. Inoltre uso ReadWrite Hiragana della Declan (riconoscimento vocale e scritto e pronuncia). Ora mi metto a cercare KanaQ però continuerò anche a scriverli perchè a volte, anche riconoscendo il carattere mi risulta difficile trascriverlo uguale sulla carta.

 
At 3:15 PM, Anonymous Marco said...

Forte !!!! Ho sempre desiderato conoscere il giappo !!!
In verita' preferisco il cinese, ma anche il giapponese mi intriga molto
Una cosa: non si vedono i caratteri giapponesi. immagino che siano da istallare.....una piccola guida per i profani ?

 
At 11:55 AM, Anonymous Julien said...

Prima regola: non chiamare giapponese e giapponesi con "giappo" o "giappi": era, se le mie informazioni non sono errate, un modo dispregiativo dopo la guerra per deridere i prigionieri di guerra e gli orientali si arrabbiano non poco :-D

Per la lingua sì, devi installare - quando explorer te lo chiede - il supporto per la lingua orientale.

Una domanda, cosa ti piace di più del cinese rispetto al giapponese ?

 
At 3:13 PM, Anonymous Marco said...

sostanzialmente preferisco il cinese per una questione personale....avendo praticato per un po' il kung-fu (poco purtroppo), mi sono interessato a loro.
Mi sembra (e sono sicuro che qui molti non saranno daccordo) che la lingua cinese sia piu "dolce", piu' armoniosa, mentre il giapponese e piu' duro, piu' aggressivo
Per quello che riguarda la scrittura ovviamente le differenze non esistono, visto che usano entrambi gli stessi ideogrammi

Chiedo venia per il "giappo" ma e' evidente che io non sia stato in vietnam.....era piu' che altro mia intenzione usare la parola con toni confidenziali e non certo denigratori. Non ero a conoscenza dell'altra interpretazione

Per quanto riguarda i caratteri.....explorer non mi chiede nulla. Visualizza i caratteri con dei quadratini anonimi e basta

Poco mi importa, visto che ho trovato due ottimi corsi con tabelle ecc. ecc. ma piu' che altro era per aiutare chi legge questo blog per la prima volta e puo' pensare "non si legge nulla, vabbe' cerco di imparare lo spagnolo"

 
At 6:56 PM, Blogger crispo said...

Salve a tutti, piccola interruzione. Sono ancora vivo, purtroppo ho pochissimo tempo per aggiornare in questi giorni, ma vi prometto che tornerò presto.

 
At 7:15 PM, Anonymous Chinese learner said...

Salve a tutti,
Un nuovo sito web, (www.clearchinese.com), che offre lezioni gratuite di cinese e materiale per imparare lingua cinese :

- Learn Chinese : 15 lezioni gratuite di lingua cinese.
- Chinese-English dictionary : Dizionario Cinese-Inglese online. Contiene oltre 34000 lemmi.I termini cinese(tradizionale e semplificato) sono translitterati con caratteri latini (pinyin).

In bocca al lupo!

 

Posta un commento

<< Home